La versione del tuo browser è obsoleta. Consigliamo di aggiornare il browser alla versione più recente.

La nostra storia

 

La storia della nostra famiglia ha le radici nell'agricoltura da sempre, infatti abbiamo vissuto con il lavoro della terra e dell'allevamento fin dai nostri avi.

I nostri genitori, avevano l'azienda con la stalla e le vacche da latte, nei campi coltivavano il frumento, l'erba medica, il mais prodotti che servivano per l'alimentazione e la cura dei bovini, ma nei lontani anni '40-'50 iniziarono anche con la coltivazione del riso, tra molte difficoltà e tanto lavoro manuale, visto la poca attrezzatura, ma con tanta voglia di nuove esperienze che, con il sudore dalla fronte e i calli alle mani, davano enormi soddisfazioni nell'ottenere risultati positivi, nonostante le avversità climatiche ed economiche.

 

I nostri genitori si sono stabiliti in territorio isolano a metà degli anni '50 dopo aver peregrinano nelle campagne veronesi, e continuando l'attività che da sempre ha fatto la nostra famiglia, "coltivare la terra ed allevare gli animali amando il proprio lavoro". Però negli anni e con i cambiamenti della realtà economica agricola, si è perso la cultura del riso, questa attività l'abbiamo riscoperta, nel nuovo millennio, nel 2002, vuoi per la continua evoluzione dei mercati, vuoi per la ricerca di nuove esperienze, abbiamo deciso di inoltrarci nei meandri della coltivazione del riso.

La coltivazione del riso, per noi nuova generazione, era un'esperienza totalmente nuova, l'abbiamo affrontata con la voglia di imparare e migliorare, come avevano fatto i nostri genitori negli anni passati, però noi siamo stati più avvantaggiati perché aiutati dalla tecnologia e dall'attrezzatura dei nostri tempi. 

Per noi non è stato facile come inizio, però è un crescere continuo e nel momento del raccolto è una soddisfazione e gratificazione, vedere concretizzato il nostro lavoro con il raccolto di dorati chicchi di riso, che ripagano tutte le difficoltà e le fatiche che si sono affrontate durante l'annata agricola. Un altro vantaggio è stato essere nel posto giusto, cioè in terra isolana, con un terreno particolarmente adatto alla coltivazione risicola, inoltre a nostro favore è poter attingere all'acqua di risorgiva della fossa Brà, bene indispensabile per la coltivazione del riso.

Noi siamo sempre alla ricerca di nuove esperienze ed investimenti per la nostra azienda, per crescere e migliorarci sempre di più.

Storia del riso

Tra leggenda e realtà

Il riso è una pianta cha ha origini nelle regioni dell'Asia sud-orientale, dalle ricostruzioni storiche non si è mai riuscito a definire con precisione dove e quando il riso venne dapprincipio coltivato, qualcuno pensa in Cina, altri in India, altri ancora in Indonesia, si sono ritrovati alcuni reperti databili intorno al 5000 a.C. in Cina orientale, e altri risalenti al 6000 a.C. in una caverna della Thailandia settentrionale.

Non ci sono dubbi sul fatto che, il riso è da sempre presente nell'alimentazione del popolo asiatico, un'antica leggenda cinese narra, che quando l'uomo fu creato non sapeva coltivare la terra e così rischiava di morire di fame; il "Buon Genio", Dio dei boschi e dei campi, s'ipietosì e gettò alcuni denti nelle acque di una palude, per miracolo nacquero tante piante i cui semi bianchi e lucenti, si rivelarono un ottimo cibo. L'uomo, grato, apprese anche che per ottenere ancora il miracolo della riproduzione, dovevano immergere questo dono nelle acque.

 

Un'altra leggenda Indiana, racconta, che il Dio Shiva, addolorato per la morte dell'amata giovane Retna Doumita, pose sulla sua tomba una tenera pianta celeste, che miracolosamente, si moltiplicò, e dette come frutti molti chicchi bianchi che sfamarono tutte le persone povere.

Sono tanti i racconti orientali sull'origine del riso ma tutti lo riconducono ad una provvidenza, benedizione ed abbondanza, un cibo che doveva servire per vivere e per entrare in rapporto con la divinità.

Già nel 4000 a.C. in Cina esistevano le risaie, in occidente venne conosciuto intorno all'anno 320 a.C., quando i soldati di Alessandro Magno ne portarono alcuni sacchi dal loro ritorno dalle campagne di conquista nel continente Asiatico.

 

Per molti anni i Greci ed i Romani apprezzarono questo prodotto, a quei tempi il riso era considerato, in Occidente, un prodotto esotico, raro e per questo costava parecchio, veniva usato non solo per alimenti ma anche per fare infusi curativi per malattie gastriche ed intestinali, date le sue virtù dietetiche.

Le prime tracce di coltivazione del riso in Italia, si hanno intorno alla metà del XV secolo in Lombardia, che si espande rapidamente in Piemonte, in Veneto, nell'Emilia ed in Toscana.

© 2014. Riso Rancan Società Agricola Semplice.  - Via Guasto,10 (Gabbia) - 37063 Isola della scala (VR) - Tel. 045 6649063 - Email: info@risorancan.it - Privacy e Cookie Policy - Termini e condizioni